Gentile Cliente,

BPP segue con grande attenzione l’evoluzione della emergenza sanitaria adottando tutte le misure di protezione; allo stesso tempo vogliamo adottare, da subito, tutte le iniziative possibili a garantire la tua tranquillità, anche economica. Insieme possiamo affrontare e superare questi momenti di emergenza.

Il Decreto n.18/2020 - #CuraItalia ha introdotto diverse Misure a sostegno del lavoro finalizzate a garantire integrazioni salariali e superare le difficoltà finanziarie legate all’emergenza sanitaria in corso. L’ABI (Associazione Bancaria Italiana), le Associazioni di Categoria e le Organizzazioni Sindacali hanno definito uno schema di Convenzione aperto all’adesione da parte delle Banche. La convenzione consente di mettere a disposizione del lavoratore l’anticipazione dei trattamenti di integrazione salariale. Banca Popolare Pugliese ha aderito alla convenzione ed è disponibile a ricevere le richieste di anticipazione.

Quali sono i requisiti?

L’anticipazione può essere concessa sia ai LAVORATORI sospesi a zero ore sia in caso di riduzione non a zero ore.

Quali sono le misure di sostegno al reddito oggetto di anticipazione?

La Convenzione prevede la possibilità di richiedere l’anticipazione di tutti i trattamenti salariali inseriti nel Decreto #CuraItalia, ovvero:

  • Cassa Integrazione Ordinaria
  • Cassa Integrazione in Deroga
  • Assegno Ordinario erogato dal FIS (Fondo di Integrazione Salariale)
  • Assegni Ordinari erogati dagli altri Fondi di Solidarietà

A quanto ammontano le somme messe a disposizione del lavoratore?

L’anticipazione per singolo lavoratore ammonta ad importo forfettario di 1.400 euro, parametrati a 9 settimane di sospensione a zero ore (ridotto proporzionalmente in caso di durata inferiore e in caso di rapporto di lavoro part-time).

E quali sono i termini e la durata del rimborso?

L’Anticipazione ha una durata massima di 7 mesi e sarà rimborsata nel momento in cui l’INPS erogherà il trattamento di integrazione salariale, sul conto corrente indicato dal lavoratore. E’ necessario, quindi, essere titolari di un conto corrente ma non è obbligatorio aprire un conto corrente bancario aggiuntivo. In caso di conto corrente cointestato è necessario sottoscrivere i moduli di richiesta anche dai cointestatari.

Come posso richiedere l'Anticipo della Cassa Integrazione Guadagni?

Scarica i moduli e segui le istruzioni riportate di seguito.

Richiesta di Anticipo Trattamento di Integrazione Salariale ORDINARIO ex Covid-19:

Richiesta di Anticipo Trattamento di Integrazione Salariale in DEROGA ex Covid-19

Una volta compilati e sottoscritti, i moduli di richiesta vanno inoltrati all’indirizzo e-mail dedicato anticipocig@bpp.it  insieme ai documenti di riconoscimento (Carta di identità e Tessere Sanitaria) e all’ultima busta paga.

ATTENZIONE: per le sole richieste di Anticipo Cassa Integrazione Ordinaria, inoltra la stessa documentazione al tuo Datore di Lavoro al quale richiederai di inviare, entro 5 giorni, una mail all’indirizzo anticipocig@bpp.it inserendo nell'oggetto il nome e cognome del lavoratore, comprensiva di:

  • Copia del Modello SR41 compilato e inviato dal datore di lavoro;
  • Ricevuta di trasmissione telematica della domanda di cassa integrazione o assegno ordinario per l’emergenza Covid - 19 (all’INPS o all’Ente competente) con richiesta di pagamento diretto secondo la normativa vigente.

In assenza della documentazione da parte del Datore di Lavoro, BPP non sarà in grado di erogare l’Anticipo Cassa Integrazione Ordinaria.

Per maggiori informazioni puoi consultare la Convenzione ABI

La tua Banca ti ascolta, per avere maggiori informazioni contatta la tua Filiale o il Numero verde 800 991499

 


Documenti utili
Informativa precontrattuale a consultazione obbligatoria

Informativa Privacy Foglio Informativo Modulo SECCI TEGM Guida ABF