Finanziamenti fino a 5.000.000 di euro con la Garanzia dello Stato

Banca Popolare Pugliese affronta insieme a te l’emergenza Sanitaria in corso. Continuiamo a seguire con molta attenzione gli sviluppi normativi che si susseguono per sostenere il tessuto produttivo del nostro Paese, per ripartire più forti di prima.

Sei una Piccola e Media Impresa o un Professionista?

Banca Popolare Pugliese fa proprie le misure di sostegno del Decreto Liquidità n.23 dell’8 aprile 2020 che prevede fra l’altro la concessione di un finanziamento fino a 5.000.000 euro con durata 72 mesi garantito al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia.

Quali sono i potenziali beneficiari del finanziamento fino a 5.000.000 di euro?

Potranno richiedere il finanziamento tutte le Piccole e Media Imprese e le Persone Fisiche esercenti l’attività di Impresa, Arti o Professioni la cui attività è stata danneggiata a causa dell’emergenza COVID-19. Sono ammesse le Imprese con un numero di Dipendenti non superiore a 499 unità e ricavi superiori a €3.2 Milioni di Euro.

La Garanzia è concessa anche ad Aziende o Professionisti che presentano esposizioni deteriorate (1) purché non siano precedenti alla data del 31/01/2020.

Sono escluse le Imprese che presentano esposizioni classificate come “sofferenze”.

Come si determina l’importo da erogare per singola Impresa?

Il finanziamento può arrivare all’importo massimo di euro 5.000.000 e comunque non superiore a uno dei seguenti indicatori, alternativi fra di loro:

  • 25% del fatturato totale del 2019
  • il doppio della spesa salariale annua del soggetto beneficiario finale, compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti, per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile. Nel caso di imprese costituite a partire dal 1º gennaio 2019, l'importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività

I limiti di importo di cui sopra possono essere superati qualora il soggetto beneficiario finale dichiari, mediante apposita autocertificazione resa dal beneficiario ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445 (contenuta nel Modulo di Richiesta della Garanzia del Fondo), che:

  • l’operazione finanziaria per la quale si richiede l’ammissione alla garanzia del Fondo rientra in un piano di copertura del fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di PMI, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499;
  • i limiti di importo di cui sopra non costituiscono un’adeguata misura del fabbisogno di liquidità in quanto, a titolo esemplificativo e non esaustivo, il soggetto beneficiario finale è una start up o ha sostenuto maggiori costi a causa dell'epidemia di COVID-19 o ha necessità di riavviare la propria attività a seguito della sospensione delle attività di produzione industriale e commerciale stabilite dal DPCM del 22 marzo 2020

Qual è il costo della Garanzia dello Stato?

La Garanzia dello Stato è assolutamente gratuita e l'erogazione del finanziamento avviene su un Conto Corrente Dedicato utilizzabile esclusivamente per la gestione delle somme derivanti dai finanziamenti concessi nell'ambito delle iniziative di sostegno del Governo.

La durata complessiva del finanziamento non potrà superare i 72 mesi con la possibilità di avvalersi di un preammortamento fino a 24 mesi.

Come formulare la richiesta?

CHIAMA il Numero Verde 800 991499 e FISSA UN APPUNTAMENTO con uno dei nostri Esperti in Finanza di Impresa che sarà a tua disposizione per fornirti una consulenza mirata.

Scarica QUI il modulo di richiesta della Garanzia del Fondo Centrale di Garanzia.

ATTENZIONEnella campo finalità di cui al punto 13 del Modulo di Richiesta della Garanzia del Fondo, occorre precisare la destinazione dei fondi, quale ad esempio liquidità per pagamento fornitori, liquidità per pagamento stipendi a dipendenti, liquidità per gestione spese correnti o investimento.

Vuoi scoprire tutte le misure di sostegno e le opportunità di finanziamento a te dedicate? CLICCA QUI

La tua Banca ti ascolta, per avere maggiori informazioni contatta il tuo GESTORE o CONSULENTE di fiducia.


Documenti utili
Informativa precontrattuale a consultazione obbligatoria

Informativa Privacy F. Informativo Finanziamento TEGM Guida ABF    
F. Informativo Conto Dedicato

 

 

 

 

 

[1] Per Esposizioni deteriorate si intendono posizioni classificate come “Inadempienze probabili”, “scadute o sconfinanti deteriorate” ai sensi del paragrafo 2, parte B della Circolare 272 del 30/07/2008 della Banca d’Italia e successive modificazioni