La Banca, al fine di contrastare l’emergenza sanitaria Covid 19, tra le varie iniziative messe in atto, ha deciso sin dalla metà marzo di attuare la modalità di lavoro a casa (smart working).

Obiettivo primario è stato quello di decongestionare la presenza di personale negli uffici delle sedi centrali e delle sedi periferiche (Filiali) e di consentire il lavoro da casa senza contatti con il pubblico.

Ove non è stato possibile attivare il lavoro da remoto, sono stati attivati tra i dipendenti meccanismi di turnazione.

La Banca, in tal modo, ha continuato a garantire i servizi alla propria clientela limitando i contatti interpersonali.

Al 30 aprile 2020 risultano in smart working 367 dipendenti BPP.