31/07/15 - Una nuova sala d’attesa con volontariato e Popolare pugliese

Una nuova sala d’attesa con vod L’Associazione Salentina “Angela Serra” e la Banca Popolare Pugliese insieme per realizzare la nuova sala d’attesa di Senologia presso il Polo Oncologico di Lecce. L’associazione - che nel Salento ha svolto da tempo una azione di affiancamento e supporto dell’organizzazione sanitaria pubblica, provvedendo a fornire assistenza e accoglienza, con propri volontari, alle persone affette da tumore, e realizzando l’allestimento delle sale d’attesa del day-hospital nel Polo Oncologico di Lecce - si è rivolta alla Banca Popolare Pugliese per realizzare un altro servizio importante per i salentini: la sala d’attesa di senologia presso lo stesso Polo Oncologico. Sempre sensibile alle istanze motivate che provengono dal territorio, l’istituto di credito ha deciso di sostenere finanziariamente la richiesta dell’associazione “Angela Serra” ed il progetto, già approvato dalle autorità sanitarie regionali, è passato così alla fase esecutiva. Si tratta di realizzare un allestimento funzionale e confortevole della sala d’attesa della Senologia, dove si svolgerà, a cura del personale sanitario della Asl leccese, lo screening mammografico della popolazione femminile salentina. L’allestimento della sala prevede arredi e sedute confortevoli sia per le pazienti che per i familiari che le accompagnano, con la possibilità che ci siano spazi per informazioni e consulenza. Il tutto allestendo uno spazio di circa 25 metri quadri con adeguate sedute e una illuminazione funzionale e adatta al luogo in modo da garantire comfort, fruibilità e sostenibilità ambientale. L’impegno della Banca Popolare Pugliese e dell’Associazione “Angela Serra” ha ricevuto il sostegno delle autorità sanitarie salentine «che sperano - spiegano una nota - che altri episodi di integrazione tra enti pubblici e istituzioni private possano rendere sempre più moderni e funzionali gli ambienti in cui il cittadino si reca per usufruire delle prestazioni sanitarie».

05/06/14 - Servizio civile: al via i progetti Anci

33 giovani pugliesi di età compresa tra i 18 e 29 anni saranno impegnati come volontari di Servizio civile in sei progetti Anci Puglia in 18 Comuni pugliesi. Si tratta specificatamente dei Comuni di Binetto, Barletta, Canosa, Castrì di Lecce, Cursi, Collepasso, Guagnano, Lequile, Minervino Murge, Neviano, Palagianello, Poggiorsini, Polignano a Mare, Sammichele di Bari, San Pietro in Lama, Specchia, Trepuzzi e Triggiano. Ogni volontario, in base alla legge 64/01, percepirà un compenso netto di circa 434 euro mensili, per un anno di servizio. Dal 2008 l'Anci Puglia è un ente di Servizio civile di II classe, con 60 sedi accreditate in 20 Comuni partner, 20 progetti finanziati e 133 volontari impegnati. L'intento è promuovere e favorire lo sviluppo delle politiche giovanili sul territorio, sostenendo gli enti locali nella gestione dei progetti di servizio civile. L'Anci Puglia si propone di realizzare una sorta di inserimento strategico di nuove e giovani risorse all'interno dei Comuni con la forma del servizio civile, per una esperienza costruttiva e di formazione personale e professionale.

04/06/14 - Bando Sirni per la nuova imprenditoria

Dal business plan fino alle agevolazioni creditizie. La Camera di Commercio di Lecce tende una mano agli aspiranti imprenditori e promuove il progetto "Sirni - Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità". Il progetto punta a promuovere la nascita di nuove imprese ed è realizzato con il contributo dell'Unione nazionale delle Camere di Commercio e del Ministero dello Sviluppo Economico, ed avviato in collaborazione con le Camere di Commercio di Rieti, Campobasso, Cuneo, Frosinone, Latina, Matera, Potenza, Teramo, Viterbo e l'Unione Regionale Umbria. In questa prima edizione gli interventi di formazione imprenditoriale e di supporto alla creazione di nuove imprese sono rivolti a 40 aspiranti imprenditori. Il bando, disponibile sulla home page del sito della Camera di Commercio Lecce (www.le.camcom.gov.it) scadrà alle ore 12.00 del 30 giugno 2014. Possono presentare la propria candidatura i cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari che abbiano compiuto i 18 anni di età e che non abbiano raggiunto l'età pensionabile secondo la legislazione italiana. Gli stessi dovranno dichiarare l'intenzione di voler avviare, rilevare o subentrare in un'attività imprenditoriale o di essere titolari di un'attività avviata da non più di un anno. Il percorso offerto agli aspiranti imprenditori selezionati prevede una prima fase formativa (assessment dell'idea, ambiente e posizionamento, ascolto del mercato, business plan, strumenti di finanziamento, strumenti telematici innovativi per la gestione amministrativa, web marketing, social media marketing, e-commerce ed approvvigionamento on line) e una successiva fase in cui verrà offerta assistenza per la predisposizione dei business plan delle singole iniziative imprenditoriali e un supporto continuativo a distanza per il completamento del business plan attraverso webinar e/o strumenti interattivi per tutta la durata del progetto. Tra i partecipanti al percorso formativo che avranno avviato un'attività di impresa, verranno selezionati fino ad un massimo di dieci potenziali beneficiari di contributi. La selezione sarà curata da apposita commissione che stilerà una graduatoria tenendo conto della validità e fattibilità dell'idea imprenditoriale. Le domande di adesione e i relativi allegati vanno inviati all'indirizzo di posta elettronica certificata assri@legalmail.it o consegnati a mano al protocollo dell'Azienda Speciale S.R.I. della Camera di Commercio di Lecce entro e non oltre le ore 12 del 30 giugno 2014. Per maggiori informazioni: Servizio Nuova Impresa (tel. 0832 684416).

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20