Regolamento (UE) n.648/2012 (c.d.EMIR) - Art. 38 comma 1- Trasparenza

Il 16 Agosto 2012 è entrato in vigore il Regolamento (UE) n. 648/2012 (c.d. Emir).

Tra i requisiti di trasparenza introdotti dal Regolamento, l'art.38, comma 1, prevede l'obbligo di rendere pubblici i prezzi e le commissioni applicate dalle controparti centrali autorizzate (CCP) e dai loro aderenti diretti in relazione ai servizi di clearing forniti ai clienti.

Banca Popolare Pugliese, in qualità di Partecipante Diretto a Cassa di Compensazione e Garanzia, è tenuta al rispetto di tale disposizione.

A tal proposito, si precisa che la Banca applica, in relazione alla prestazione dei servizi di investimento e al connesso servizio di clearing, esclusivamente le commissioni di negoziazione previste dagli accordi contrattuali in essere con la propria clientela.

A fronte di tali commissioni, la Banca sostiene tutti i costi necessari all'espletamento dei servizi sopra indicati.

A titolo esemplificativo e non esaustivo si citano:

  • i costi applicati dalle sedi di esecuzione;
  • i costi applicati da intermediari negoziatori;
  • i costi relativi all'infrastruttura tecnologica utilizzata per la ricezione degli ordini e la relativa trasmissione;
  • i costi applicati dalle CCP.

Per quanto riguarda questi ultimi, in applicazione di quanto previsto dall'art. 38, comma 1. del Regolamento Emir, si riporta di seguito il link al sito di Cassa di Compensazione e Garanzia con il dettaglio delle tariffe da essa applicate a Banca Popolare Pugliese:

http://www.ccg.it/jportal/pcontroller/NavigatorHandler?nodo=53057